Keur Marietou, la casa dei diritti delle donne e dei bambini

La casa di Marietou

La “casa di Marietou”, o “Keur Marietou” in lingua Wolof, è il centro umanista polifunzionale che Energia sta realizzando nella grande periferia di Dakar (Pikine Icotaf), pensato come centro dedicato in particolare alle donne e ai bambini del quartiere.

Keur Marietou è il fulcro delle iniziative realizzate da Energia a favore della promozione della parità dei diritti, dell’emancipazione femminile, del diritto alla salute, all’infanzia, al gioco e all’istruzione; contro la discriminazione, la violenza di genere e l’ignoranza. Keur Marietou vuole essere un centro da cui dare voce a tutte quelle donne senegalesi che soffrono la mancanza di opportunità di sviluppo umano e professionale, spesso vittime di abusi, discriminazioni sessuali e schiavitù economica, fuori e dentro la famiglia in cui vivono.

La struttura è stata inaugurata il 3 gennaio 2016; all’evento hanno partecipato i volontari e le volontarie delle 3 associazioni italiane promotrici del progetto – Energia per i Diritti Umani ONLUS, Diritti al Cuore ONLUS e One Love ONLUS – e della Rete delle Donne Umaniste di Pikine, oltre al Sindaco di Pikine e altre autorità civili e religiose.

Le attività attualmente presenti a Keur Marietou sono:

  • Scuola materna
    La scuola accoglie oggi circa 120 bambini divisi in tre classi. L’importanza della scuola materna è spesso sottovalutata, sebbene sia essenziale per lo sviluppo socio-economico di un paese. Infatti da un lato abitua i bambini ad andare a scuola sin dai primi anni di vita incrementando il tasso di partecipazione ai livelli successivi di istruzione; dall’altro la frequenza delle bambine favorisce l’emancipazione femminile.
  • Mensa scolastica
    La mensa è stata inaugurata a novembre 2015 e fornisce un pasto completo al giorno ai bambini che frequentano la scuola, oltre a dare lavoro ad alcune donne del quartiere.
  • Laboratori di microcredito
    I laboratori sono gestiti da donne che in questo modo hanno la possibilità di incrementare le risorse familiari e rendersi autonome. Le attività sviluppate sono: la trasformazione dei cereali e la vendita al dettaglio del couscous, la tintura delle stoffe, la fabbricazione di sapone artigianale.
  • Corsi di recupero scolastico
    I corsi, rivolti a coloro che hanno difficoltá negli studi, sono tenuti da studenti del quartiere.  Tramite questa attività si é sviluppata una proficua collaborazione tra i volontari di Energia e i ragazzi della “Associacion de Jeunes Élèves de Pikine” (AJEP), che hanno contribuito a realizzare con noi alcune attività utili agli abitanti del quartiere, come la donazione di sangue organizzata presso la Casa di Marietou quest’estate.
  • Ambulatorio medico
    I medici volontari di Diritti al Cuore ONLUS, (associazione partner di Energia) svolgono dei sopralluoghi una tantum presso Keur Marietou
    per visitare gli abitanti del quartiere, con la collaborazione delle giovani studentesse di medicina del progetto “Fatou studia con Energia”.
  • Biblioteca
    La biblioteca, aperta tutti i pomeriggi, è stata inaugurata quest’anno e viene gestita dalle ragazze della rete di donne di Keur Marietou, che si occupano della diffusione sul territorio del progetto, al fine di renderlo accessibile a tutti.

Le attività in cantiere sono:

  • Corso di alfabetizzazione in francese
    Un corso rivolto alle donne, che spesso parlano solo le lingue locali e restano tagliate fuori da tutta una serie di scambi, soprattutto di tipo commerciale.
  • Corso di cucito
    Questo corso darebbe alle donne un’opportunità di formazione, ed al gruppo di microcredito che si occupa della tintura dei tessuti la possibilitá di produrre abbigliamento e prodotti di largo consumo da poter vendere al mercato.
  • Sportello di sostegno psicologico per donne vittime di violenza
    In collaborazione con il centro antiviolenza “Maison Rose” di Guediawaye (quartiere limitrofo), si vuole creare all’interno della Casa di Marietou un gruppo di auto-aiuto per donne vittime di violenza. In una prima fase, si chiederà ad un’operatrice della Maison Rose di gestire il progetto; poi si cercherà di rendere autonome le donne di Keur Marietou attraverso una formazione sul campo.

Microcredito

L’accesso al microcredito consente alle donne beneficiarie una partecipazione responsabile alla società; si tratta di una possibilità che permette loro di aumentare il reddito, ma che agisce anche su fattori quali l’esclusione e la disuguaglianza tra i generi.

 Nonostante la maggior libertà di cui godono le donne senegalesi e gambiane rispetto ad altre donne africane, il ruolo di capo famiglia resta una prerogativa maschile.

Le donne vengono riconosciute a livello sociale solo quando, sposate, danno alla luce il primo figlio e acquistano, infine, una maggiore autorità al raggiungimento della menopausa. In ogni caso le donne vivono in una condizione subalterna e discriminata, molto spesso costrette a sopportare in silenzio violenze e difficoltà, senza poter esprimere ciò che sentono e ciò che desiderano.

Con l’obiettivo di migliorare le loro condizioni di vita, organizziamo progetti di microcredito con  corsi di: tintura di stoffe, cucito, creazione del sapone e alfabetizzazione informatica. Tali corsi aumentano le prospettive di trovare lavoro e forniscono loro un piccolo guadagno grazie alla vendita dei prodotti realizzati. Nostro obbiettivo è creare una rete di volontarie che, dopo aver ricevuto la formazione, la trasmettano ad altre donne.

I progetti di microcredito femminile vengono portati avanti in Senegal all’interno del progetto “La Casa di Marietou”, in Gambia presso il villaggio rurale di Ballanghar e in India nel Tamil Nadu.

Per info: info@energiaperidirittiumani.it

.