La casa di Marietou è diventata realtà!

Dopo anni di riunioni, sopralluoghi, eventi e piccole/grandi difficoltà di ogni tipo, siamo lieti di annunciarvi che la Casa di Marietou è stata finalmente inaugurata! Il progetto non è ancora stato completato del tutto, ma è in buono stato di avanzamento. Grazie davvero a tutti voi, per la fiducia che avete avuto in noi e…

Dettagli

La storia di Fatou

Fatou è una ragazza di 17 anni che vive nel villaggio di Tattaguine, in Senegal. Ho conosciuto Fatou circa due anni fa quando sono stata per due settimane nel suo villaggio. Siamo stati a Tattaguine per riparare la scuola materna dell’Associazione, ridipingerla e fare il pavimento. Lei mi ha colpito perché sin da subito, in…

Dettagli

Le foto della Nuit Noire 2015

Anche quest’anno la “Nuit Noire” di Energia per i diritti umani è stata un successo. Una serata ricca di eventi, buon cibo e ottima compagnia! Pubblichiamo alcune delle foto realizzate dalla nostra amica Chiara Masia. Ringraziamo nuovamente tutti coloro che hanno partecipato e dato il loro contributo, in modo volontario, per rendere questa serata assolutamente speciale.  …

Dettagli

Energy Awards 2016

In occasione della “Nuit Noire” di venerdì 11 dicembre al Felt Music Club, Energia per i diritti umani ha consegnato gli Energy Awards 2016. Sono stati premiati alcuni collaboratori, vicini alla nostra associazione, che hanno fornito un prezioso contributo alle attività realizzate quest’anno. Energia per i diritti umani onlus ha premiato: Luciano Carrino Per il contributo…

Dettagli

Un regalo etnico e solidale

Avete dubbi sui regali da fare per Natale? Ve li risolviamo noi! Venite a trovarci in via degli Equi, 45 (San Lorenzo) e troverete tanti oggetti di artigianato senegalese, gambiano e indiano da regalare ai vostri cari. Con questo gesto solidale, sosterrete i progetti della nostra associazione. La sede è aperta dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 20.00.…

Dettagli

E’ partito il progetto agricolo a Ballanghar

Il progetto agricolo “Energia dalla Terra” a Ballanghar (Gambia) mira a dare alimentazione ai 310 bambini e bambine della scuola materna/elementare umanista. I passi del progetto prevedono: concimazione naturale, piantumazione di specie autoctone (frutta, piante amidacee, tuberi e verdure secondo la stagione) e irrigazione tramite pozzo o sistemi di irrigazione goccia a goccia o subirrigazione, goccia solare…

Dettagli