Skip to main content
CampagneProgetti

Campagne e Progetti: uno sguardo al passato e uno al futuro

By 21 Febbraio, 2023Marzo 18th, 2023No Comments

Partiamo dalle Campagne… che siano raccolte fondi temporanee, per tamponare situazioni di emergenza, o lunghi piani di sensibilizzazione, della durata di anni, ve ne sono, all’attivo, tre: la prima riguarda l’igiene dentale, la seconda borse di studio universitarie, la terza – che nasce nel 2001 – è Stop Malaria. Tutti a Mensa con Energia ha aperto il 2022, e ve ne abbiamo parlato nella sezione I nostri Centri crescono. I Progetti, invece, sono davvero tanti; buona parte nuovi. L’anno appena trascorso ci ha permesso di fare passi da gigante, e non possiamo che ringraziare tutti/e coloro che quotidianamente ci aiutano a redigere e a rendicontare bandi, e a apportare un briciolo di sollievo in luoghi così complessi.

AIUTACI A MANTENERE I LORO SORRISI!
In collaborazione con Diritti al Cuore stiamo organizzando un programma di prevenzione per l’igiene orale: questa è di fondamentale importanza per garantire la salute fin dalla prima infanzia. In una prima fase vorremmo portare spazzolini e dentifrici a più di 400 bambin* e fornire una corretta informazione al personale scolastico, con il supporto di un dentista volontario, così che possa seguire i/le bambin* a lungo termine. Le conseguenze delle malattie croniche non trattate alla bocca sono spesso gravi e possono includere carie, dolore incessante, sepsi, caduta dei denti, riduzione della qualità della vita, e perdita di giorni di scuola. E sono tra le più frequenti diagnosticate durante le visite mediche effettuate agli alunni e alle alunne dei nostri centri. L’esatto utilizzo di spazzolino e dentifricio può invertire questa rotta.

GIRLS JUST WANNA HAVE AN EDUCATION
Se Università è Donna, perché non permettere a più Donne di accedere all’Università? Con questa campagna vogliamo dare la possibilità a giovani studentesse di poter perseguire i propri sogni, di emanciparsi e di scegliere il proprio futuro. Sono ragazze SAD che abbiamo visto crescere, ma il cui semplice sostegno a distanza non riesce più garantire una formazione superiore. Coumba, Janet, Seynabou, Fatoumata e Fatou sono aspiranti avvocatesse, dottoresse e architette. Introducendo borse di studio e aiuti economici per pagare le tasse di iscrizione e le spese delle trasferte verso i campus, potremmo assicurar loro corsi specialistici; altrimenti ne sarebbero ingiustamente escluse. Abbiamo, quindi, lanciato una raccolta fondi. È un goal importantissimo, soprattutto in paesi come il Senegal e il Gambia, dove la popolazione femminile è ancora in buona parte esclusa dalla vita sociale. E abbiamo bisogno del vostro aiuto… attraverso donazioni, condivisioni, rendendo virale il messaggio. Grazie!

STOP MALARIA
Punta alla sensibilizzazione, prevenzione e cura dell’omonima malattia. Esistono già mezzi efficaci e poco costosi che potrebbero ridurne l’incidenza, ma bisogna metterli a disposizione di tutte e tutti. Per questo abbiamo attivato una rete di volontari che, attraverso il coinvolgimento di operatori locali e gruppi o associazioni, si occupano della formazione sanitaria di base, da trasmettere nelle scuole, tra le famiglie e le comunità; distribuiamo su larga scala zanzariere impregnate d’insetticida, dando la priorità a bambini e donne incinte; coinvolgiamo la collettività in giornate dedicate al miglioramento dello stato ambientale (pulizia periodica del quartiere o del villaggio, eliminazione delle acque stagnanti, protezione delle case dagli insetti ecc.). Durante il 2022, grazie ai partner in loco e alle ragazze in servizio civile, abbiamo organizzato una serie di incontri pubblici per discutere di pericoli e di profilassi, distribuendo kit ai partecipanti. Parallelamente, abbiamo iniziato una serie di attività di sensibilizzazione porta a porta. Attraverso spettacoli di teatro sul tema, inoltre, siamo stati/e in grado di raggiungere un numero esemplare di persone. Parlare con le nuove generazioni è estremamente importante, e diffondere nelle scuole il messaggio è un punto cardine della campagna: abbiamo visitato gli istituti pubblici di Pikine e dei villaggi, nonché una daara. Il 19 novembre, infine, a Keur Marietou c’è stata una riunione volta a formare i nuovi promotori sanitari. Stop Malaria è possibile grazie al finanziamento da parte di Fondazione Prosolidar (fino a aprile 2023) e a donazioni private.

ALIMENTIAMO IL FUTURO. SICUREZZA ALIMENTARE NEI DIPARTIMENTI DI MBOUR E KAOLACK
Abbiamo ottenuto un finanziamento per un progetto presentato al bando per accedere ai fondi 8% dell’Irpef a diretta gestione statale. L’intervento si svolge in alcune zone rurali del Senegal, e si concentra nelle regioni di Thies e di Kaolack: nei villaggi di Ndiandiane, Tataguine Sérère, Sossop Diop, e Bandoulou Toucouleur. Due aree con economia basata su di un’agricoltura di sussistenza, tale da non garantire

un’alimentazione adeguata nel corso di tutto l’anno. Le caratteristiche sono saheliane, con scarsa densità abitativa, notevoli problemi derivanti da periodi di siccità, e rapida degradazione dei terreni. Anche l’accesso ad istruzione e sanità è scarso, e sono pressoché inesistenti possibilità di partecipare ad attività generatrici di reddito. Da marzo 2023 a settembre 2026, grazie a questi fondi, potremo migliorare l’alimentazione della popolazione, incrementando la fornitura d’acqua e la ricchezza e varietà della dieta.

Partendo dal rafforzamento delle competenze locali, andremo a realizzare orti, frutteti e pollai, recinzioni e impianti idrici. Incentiveremo forme di produzione che diano sussistenza a cooperative femminili, riforniscano le mense delle nostre scuole, rendendole indipendenti, e permettano a interi villaggi di introdurre nel quotidiano nutrienti altrimenti non disponibili.

KEUR MARIETOU: SOSTEGNO A DONNE E BAMBINI
Chi non ne ha ancora sentito parlare? Il progetto prende il nome dal centro umanista polifunzionale ultimato nel 2016 a Pikine Est, nella periferia di Dakar, in Senegal. Punto focale dell’iniziativa è l’attenzione verso donne e bambini, tra le categorie più vulnerabili della comunità, e l’obiettivo a lungo termine è di tutelare l’infanzia e sostenere madri, sorelle e figlie nella rivendicazione dei propri diritti e nel raggiungimento di una maggiore autonomia economica. Ma cosa abbiamo fatto durante l’anno? Oltre ai contributi per la ristrutturazione di alcuni vani della scuola e per gli incontri di formazione delle insegnanti –già accennato prima – è proseguito il sostegno alle riunioni mensili su tematiche femminili (autoformazione, uguaglianza di genere, salute riproduttiva, ecc), che hanno visto una partecipazione media di 50 persone a volta; abbiamo rinnovato la borsa di studio “Giulia Cavallone”, per una studentessa meritoria del corso di laurea in giurisprudenza; e cooperato con DAC per dar luogo a un importante evento dedicato alla sensibilizzazione per la prevenzione dei tumori al seno e al collo dell’utero (Ottobre Rosa). La novità, però, è stata il laboratorio per la produzione di assorbenti lavabili/riutilizzabili: tenuto da una persona esperta, che ha già collaborato a programmi simili in Etiopia, e di concerto con l’Associazione Diritti al Cuore, che ha curato la parte igienico/sanitaria, esso mira a preparare donne e ragazze a confezionare KIT di assorbenti lavabili per loro stesse che, in seguito, potrebbero vendere sul mercato, realizzando così un piccolo commercio.

FASTING FOR FOOD
Lanciato 24 anni fa da alcuni dipendenti della FAO su ispirazione di Danilo Reyna, il suo obiettivo è di sostenere progetti di sicurezza alimentare proposti da organizzazioni legate a vario titolo alla stessa FFF. Energia ha presentato un programma di 2 anni (ottobre 2022 – ottobre 2024) basato sullo school feeding per le mense, per garantire una maggiore varietà di cibo ai 210 bambini che frequentano le materne di Tataguine Sérère e di Bandoulou Toucouleur. In questa prima fase abbiamo acquistato un terreno a Tataguine e costruito la recinzione. Mentre a Bandoulou abbiamo dato vita ad un frutteto dove sono stati piantati 35 alberi che vengono curati da un agronomo e un contadino del posto, assunti grazie al contributo. A Bandoulou, inoltre, abbiamo ristrutturato un vecchio edificio in disuso e ne abbiamo ricavato un pollaio che viene gestito da avicoltrici locali. Si prevede anche di mettere pannelli solari e pompa al pozzo già esistente, per rendere le risorse idriche più accessibili. In generale, l’intervento cerca di garantire un accesso regolare a cibi nutrienti, per una dieta varia ed uno sviluppo sano.

SOSTEGNO A DISTANZA
“Sostieni a distanza un bambino e il suo villaggio” è un progetto di lungo corso, e permette a bambine e bambini in Senegal, Gambia e India di andare a scuola ricevendo il materiale didattico necessario, e di avere accesso a cure mediche, cibo e medicinali. Si propone inoltre di creare una rete di supporto che comprenda l’ambiente sociale e familiare degli/lle interessati/e, portando avanti iniziative in ambito educativo e sanitario di cui tutti possono beneficiare. Quest’anno, per la prima volta, due ragazze del Servizio Civile, Martina e Gaia, hanno potuto seguire continuativamente il SAD sul posto, incrementando le relazioni con parenti e comunità, creando un rapporto di fiducia che ci ha permesso di conoscere meglio tutti/e, quali difficoltà incontrano e quali risorse mettono in atto nel processo di formazione in cui sono inseriti, le condizioni di salute e abitative. Altra novità del 2022 è stata il lancio del più semplice Sostegno alimentare, a 10 euro mensili, che consente di prendersi cura della dieta di bambin* e ragazz* con un pasto al giorno nelle mense di Energia, disincentivando l’abbandono scolastico, e sgravando le proprie famiglie da costi che altrimenti non potrebbero affrontare. Infine… grazie al Fondo di Solidarietà – 2022 di La Gabbianella saremo in grado di favorire il percorso universitario di Murugeswari (India, Tamil Nadu), che ha ottenuto una borsa di studio totale, che le permetterà di coprire non solo le spese di iscrizione al campus, ma anche quelle per vitto, trasferimenti e alloggio.

PREMIO “PAOLA PICCININI TOSATO”
Istituito quest’anno per la prima volta dal Cavaliere del Lavoro Dott. Tosato, e assegnato a un laureato o a una laureata del Collegio Universitario “Lamaro-Pozzani” della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro che si sia distinto/a per l’impegno in attività solidali e di utilità sociale, è stato vinto da un nostro volontario, che ha deciso di destinare i 10.000 euro del riconoscimento a Energia. La donazione verrà utilizzata a favore delle scuole d’infanzia rurali da noi gestite, per la didattica e il potenziamento strutturale e dei servizi offerti; e per il supporto alle manovre di prevenzione sanitaria in Senegal in affiancamento al progetto in corso con la Fondazione Prosolidar, e dopo la sua fine (dicembre 2022).

LABORATORIO CREATIVO PRESSO IL CENTRO KEUR MARIETOU
Il venerdì e il sabato pomeriggio sono dedicati al laboratorio creativo tenuto dalla maestra Racky, che si svolge nella biblioteca di Keur Marietou. I bambini e le bambine del quartiere partecipano sempre eccitati e numerosi: qui vengono proposti lavori creativi e manuali, artistici e musicali. L’obiettivo è di garantire uno spazio sicuro nel quale possano sperimentare, imparare e mettersi alla prova in opere manuali che non sono previste nel programma scolastico senegalese. Tra un collage, un po’ di pittura e qualche lettura, si divertono, socializzano e imparano insieme. Il progetto è finanziato dal gruppo milanese di Energia.

AGGREGAZIONE GIOVANILE A PIKINE EST
Da tempo il comune di Pino Torinese porta avanti attività di aggregazione rivolte ai giovani di Pikine Est durante la scuola. Si tratta di corsi di pallavolo e basket tenuti da animatori formati, che hanno sempre visto una forte partecipazione. Sulla scia dell’interesse di bambini e bambine, si è pensato di replicare l’esperienza e intensificarla, dando vita al primo campo estivo, organizzato ancora da Pino Torinese con la collaborazione di Energia per i diritti umani e il comune di Pikine Est. Il campo estivo si è svolto per sei settimane, ogni lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì, grazie alla adesione di 5 promotori e promotrici senegalesi e 4 volontari italiani in servizio civile. Si è cercato di appassionare tutte e tutti con partite e piccoli tornei, esercizi in gruppi diversificati per età, stretching finale, ma anche coinvolgendo ragazzi e i più piccini alla pulizia del campo e dell’area circostante. Il tema della salvaguardia ambientale è poco sentito in Senegal; la plastica ricopre la maggior parte delle strade, e l’area da gioco non faceva eccezione. Le difficoltà non sono mancate – tra carenza di scarpe da ginnastica, la poca comunicazione con i genitori (chi si presentava non era ogni giorno lo stesso, e ciò rendeva complessa la gestione delle squadre), e le piogge estive e il caldo afoso che si alternavano e ci hanno messo alla prova. Eppure l’entusiasmo non è mai venuto meno: l’iniziativa è stata un bel successo e continueremo a portare avanti le attività sportive anche durante l’inverno e la primavera, con una nuova e recente aggiunta… la danza!

UN POLLAIO IN GAMBIA
A settembre 2022 abbiamo co-finanziato con People for Change UK un programma di microcredito a Ballanghar in Gambia. I fondi, destinati a una piccolissima impresa proposta da due ragazzi del villaggio, saranno utilizzati per l’allevamento di 100 galline ovaiole che, nell’arco di 4-5 mesi, dovrebbero iniziare a produrre uova. Queste ultime saranno in parte vendute a prezzo calmierato alla scuola materna e in parte commerciate al mercato per rialimentare il progetto e dare reddito ai suoi promotori.

MATERIALI DIDATTICI ALLE NOSTRE SCUOLE
Fondazione Prosolidar, per l’a.a. 2022-23, ha garantito l’acquisto del materiale didattico destinato alle nostre materne in Senegal: nella periferia di Dakar a Yeumbeul, e nei villaggi di Sossop, Tattaguine, Ndiadiane e Bandoulou. Sono risorse fondamentali per la formazione prescolare che spesso diamo per scontate nel nostro paese, ma che in Senegal – soprattutto nelle aree rurali – scarseggiano. Ci auguriamo di aver contribuito, anche in piccola parte, alla riuscita di un buon anno scolastico, non solo per gli alunni e le alunne, ma anche per tutto il personale impiegato a vario titolo nei diversi plessi.

Spread the love

Leave a Reply