Skip to main content
CampagneNews ed Eventi

Fasting For Food

By 16 Novembre, 2022Aprile 2nd, 2024No Comments

Mercoledì 26 ottobre abbiamo partecipato alla cerimonia annuale di Fasting For Food, un programma lanciato 24 anni fa da alcuni dipendenti della FAO su ispirazione di Danilo Reyna. Obiettivo è sostenere progetti di sicurezza alimentare proposti da associazioni legate a vario titolo alla stessa FFF.

Energia ha presentato un programma di 2 anni legato allo school feeding per le mense di 2 scuole materne in Senegal. Lo scopo è garantire una maggiore varietà di cibo a 210 bambini che frequentano le materne di Tataguine Sérère e di Bandoulou Toucouleur e alle loro famiglie.

Il contesto della parte rurale del Senegal è quello della savana o comunque di un territorio degradato e caratterizzato da un suolo sterile che non favorisce l’agricoltura e, di conseguenza, né l’assunzione di micronutrienti né la varietà di cibo. La situazione comporta tassi di povertà in aumento e sempre più persone che cercano di lasciare queste zone per emigrare altrove. Per questi motivi, come associazione, cerchiamo di agire insieme in questi contesti di modo che si possano creare più scenari possibili per un futuro differente e cerchiamo di farlo a partire dagli spazi che frequentano i bambini.

In questo primo anno di progetto abbiamo acquistato un nuovo terreno a Tataguine e costruito la recinzione. Mentre a Bandoulou Toucouleur abbiamo dato vita ad un primo frutteto dove sono stati piantati 35 alberi che vengono curati da un agronomo e un contadino del posto assunti grazie al progetto. A Bandoulou Toucouleur inoltre abbiamo ristrutturato un vecchio edificio in disuso e ne abbiamo ricavato un pollaio che viene gestito da avicoltrici locali. I polli si stanno vendendo in parte agli abitanti del villaggio ed in parte alla mensa della scuola (a costo ribassato). In questo modo si garantiscono ricavi per i cicli successivi e la sua sostenibilità finanziaria. Siamo riusciti a scavare nuovi pozzi e a costruire delle pompe che funzionano tramite energia solare per rendere le risorse idriche più accessibili e favorire l’irrigazione dei terreni acquistati.

Per via del costo elevato dell’energia elettrica in Senegal ci auguriamo in futuro di riuscire a costruire nuove pompe alimentate ad energia solare per risparmiare sulle bollette elettriche ed investire i soldi per portare avanti ed implementare i nostri progetti.

L’intervento cerca di garantire ai bambini delle scuole materne e alle loro famiglie maggiore sicurezza alimentare e quindi un accesso regolare a cibi nutrienti per una dieta varia ed uno sviluppo sano, consapevoli che il cibo sia un fattore quotidiano fondamentale per la crescita della persona e non possa essere sottovalutato come ambito d’intervento per prospettive di vita più solide e salutari.

Spread the love