Lo sportello migranti nasce nel 2014 grazie ad un progetto finanziato dal fondo 8×1000 della Chiesa Valdese 

L’ambizione dello “Sportello dei diritti e della nonviolenza” è quello di favorire tra le persone e le comunità raggiunte dalla sua azione l’aggregazione, il dialogo, la convergenza delle culture, delle identità e dei vissuti personali, in quanto esperienze alternative e risposte concrete alle dinamiche di violenza ed esclusione sociale che si diffondono in modo sempre più preoccupante a livello nazionale, cittadino e di quartiere.

Lo sportello nasce quindi come uno strumento di aggregazione, conviviale e ricreativo per favorire la reciproca conoscenza culturale tra i partecipanti, l’integrazione tra le comunità.

Nel perseguimento di questo obiettivo, lo sportello funziona da antenna per l’organizzazione e il coordinamento di una serie di attività, in particolare:

  • LOCANDINA_corso di italiano-1Corsi di italiano base/avanzato per stranieri
  • Feste della Repubblica Multietnica (2012-2016-2017-2018)    Video della Festa 2018 
  • Cene Multietniche
  • Presentazioni di libri e opere/foto di migranti
  • Incontri di informazione sui progetti di cooperazione allo sviluppo di Energia
  • disseminazione dei servizi dedicati ai migranti nel municipio II
  • Internet center per migranti

 

All’interno del progetto “Sportello dei diritti e della nonviolenza”, si è tenuto da marzo a giugno 2016 un corso di italiano per stranieri presso la sede di Energia per i diritti umani. Il corso ha visto la partecipazione di circa 20 immigrati con una conoscenza di base dell’italiano e provenienti dai più svariati paesi: Mali, Gambia, Bangladesh, Afghanistan, Egitto, Nigeria, Venezuela, Perù, Filippine, Argentina, ecc. L’attività didattica era mirata alla scrittura di un curriculum vitae e alla presentazione ad un colloquio di lavoro. Nel 2019 si è tenuta la terza edizione del corso, che ha incluso anche un workshop di fotografia con mostra finale delle opere dei partecipanti.

 

Altre attività trasversali quali cantieri di esperienze non-violente, corsi di relax e meditazione, attività di ascolto territoriale aiutano a promuovere la cultura della nonviolenza e della cooperazione tra i popoli.

Nel 2020, in partnership con Baobab Experience, abbiamo realizzato dei laboratori di risoluzione nonviolenta dei conflitti con i migranti, spesso vittime di discriminazione e relegati in una condizione di marginalità sociale. Ci siamo confrontati col tema della violenza nelle Relazioni personali, approfondendo strumenti teorici e pratici utili a rafforzare le nostre capacità di dare risposte nonviolente anche in contesti violenti. Sono state giornate molto partecipate in cui abbiamo giocato, riflettuto e condiviso esperienze anche difficili. Giornate in cui è stato chiaro che la Diversità che ci contraddistingue è davvero una ricchezza e che solo accogliendo con sincera solidarietà chi cerca un futuro migliore per sé e per i suoi cari saremo in grado di raggiungere una società che davvero si possa chiamare democratica e umana. Un altro piccolo passo verso la costruzione di quella nazione umana universale che rappresenta l’utopia per noi volontari e volontarie di Energia per I Diritti Umani.

È in via di preparazione un percorso strutturato di incontri periodici con i migranti denominato “Human Corner”, che avrà luogo nella nostra sede. L’obiettivo è creare un ambito di crescita e confronto in cui il migrante diventi soggetto, essere umano rispettato e valorizzato nelle sue doti e virtù. Le attività includeranno momenti di condivisione della propria storia, delle proprie origini e della cultura di provenienza. Vari metodi, tra cui il “teatro dell’oppresso”, verranno applicati per prepararsi ad affrontare con serenità e decisione momenti che creano preoccupazione come, per esempio, i colloqui di lavoro. Una delle finalità degli incontri è infatti supportare la creazione di fiducia in se stessi e nel proprio futuro, da affiancare ad una pianificazione dei propri obiettivi umani e personali per gli anni a venire. Avere una proiezione verso ciò che saremo aiuta infatti ad affrontare con motivazione ed impegno i tanti piccoli passaggi necessari per il raggiungimento dei propri obiettivi.

 

Per info: educazione_roma@energiaperidirittiumani.it